Il progetto

Cos’è lo SportComLab?
Non è un semplice laboratorio, bensì una struttura universitaria che si occupa di ricerca, documentazione e comunicazione sportiva al fine di proporre nuove modalità per parlare di sport e di attività motorie, cercando di creare e diffondere attorno a questi temi una vera e propria cultura della e per la comunicazione. La struttura nasce nel 2006 e viene istituita nel 2008 congiuntamente dalla Facoltà di Scienze Motorie e dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin” dell’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”.

Obiettivi. Che cosa si propone di fare lo SportComLab?
Il laboratorio intende sviluppare ricerche nel campo della comunicazione sportiva e della motricità. La ricerca è incentrata soprattutto sugli aspetti socio-culturali dello sport “mediato”. A partire dai grandi eventi come le Olimpiadi, Paralimpiadi,  i campionati di calcio dagli Europei ai Mondiali… veicolati dai tradizionali mass media, come pure da Internet o dai i videofonini. Particolare attenzione è data allo studio delle audience televisive degli eventi sportivi trasmessi dai mass media. SportComLab si occupa inoltre di studiare nuove forme di diffusione personalizzata di immagini sportive nel web e di analizzare tutte quelle forme comunicative che attingono testimonial dal mondo dello sport (la pubblicità in primis), quanto la comunicazione sociale prodotta dalle organizzazioni sportive (profit e non profit). In aggiunta si propone il monitoraggio della capacità comunicativa dei siti web che si occupano di sport, wellness e fitness ecc…  implementati da istituzioni pubbliche, da imprese o da organizzazioni non profit, ponendo particolare attenzione all’osservazione dei requisiti di accessibilità richiesti dalla legge 4/2004 a favore dei disabili.

Le indagini del laboratorio sono a disposizione degli studenti della Facoltà di Scienze Motorie, insieme all’archivio di ricerche sviluppate nel campo dell’educazione dello sport e dei valori da esso veicolati.